venerdì 10 giugno 2016

CROSTATINE al SAVOR d’EMILIA




Questo dolce che mi ricorda, in tutte le sue parti, mia nonna paterna: Lilia  EMILIANA DOC (non come me, che sono MISTA...ahah! Eh sì...mio nonno materno era siciliano)!!!

Mia nonna Lilia amava cucinare…(forse ho preso da lei…), amava moltissimo anche l’orto (sì, in effetti ci assomigliamo molto…), amava la buona compagnia e condividere con le amiche delle grasse risate (sì…ok…siamo uguali!).

I suoi piatti TOP erano le carni e i sughi d’uva…mmm che buoni!
Come dolci ne faceva sempre e solo di due tipi: o faceva LE RAVIOLE (più legate al periodo natalizio) o queste CROSTATINE che, per l’appunto, presento con molto orgoglio!

Conoscete il SAVOR??? 
Tradotto: il Sapore? 
E’ una mostarda tipica emiliana-romagnola PIENA di SAPORE! 
Esistono tante versioni e…super LILIA la preparava così:

INGREDIENTI per il SAVOR d’EMILIA

circa 300 g di mostarda di pere, mele, prugne
1 cucchiaio di gherigli di noci
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di arachidi
circa una decina di nocciole
1 cucchiaio di uvetta
20 g di cioccolata fondente

INGREDIENTI per la pasta frolla

150 g di farina Manitoba
100 g di farina di farro
170 g di burro (fatto ammorbidire fuori frigo)
2 uova
un pizzico di sale
120 g di zucchero di canna integrale 
1 bustina di lievito per dolci

N.B. Lei, sicuramente, usava la farina classica e lo zucchero normalissimo…ma, in qualcosa dobbiamo pur essere diverse no???

PROCEDIMENTO 

Vi consiglio di iniziare dal SAVOR: mia nonna lo preparava la sera prima…così…aveva ancora più SAVOR!

Sgusciate e tritate la frutta secca... 



...tritate la cioccolata...



...ed unite il tutto in un contenitore con la mostarda e l'uvetta! Mescolate bene e lasciate riposare.



Nel frattempo, prendete un contenitore capiente e, con l’aiuto della frusta elettrica, mescolate le uova, lo zucchero ed il burro.
Ora aggiungete gli altri ingredienti ma...meglio mescolare con una spatola (io mi trovo molto bene con quella di silicone).
Quindi aggiungete (sempre mescolando) il pizzico di sale, le farine, il lievito.
Otterrete un composto solido, morbido ed omogeneo.

Lasciate riposare il vostro composto in frigo almeno un'oretta.



Oppure se fate l’impasto la sera, la mattina ricordatevi di tirarlo fuori un po’ prima dal frigo così riuscirete lavorarlo meglio!

Stendete un po’ di farina sul tagliere e, con il mattarello, tirate l'impasto ed iniziate a ricavarne le forme per riempire gli stampi da crostatina!

Farcite le vostre crostatine con il SAVOR e SORPRENDETEVI ad “addobbarle”: questa è la cosa più bella, secondo me, che un bambino possa condividere con la propria nonna pasticciare nel fare cuoricini, stelline o striscioline è davvero divertentissimo!



Ora potete cuocere in forno (preriscaldato a 200-220°C) per 15-20 minuti al massimo: comunque, vi ricordo che la cottura, come sempre, varia da forno a forno!
Non perdete d’occhio le vostre crostatine: appena iniziano a dorare sono pronte!

Ora non vi rimane che assaggiare questo SAPORE EMILIANO, il sapore della mia terra! 





E mentre lo fate…mi raccomando…pensatemi, anzi...pensate alla mia cara NONNA!


E...VIVA I RICORDI!
unospicchiodimelone

100 commenti:

  1. Che meraviglia....il mio regno per una di queste crostatine!!!!!!A parte gli scherzi, devono essere proprio buonissime, brava carissima IRENE

    RispondiElimina
  2. Adoro le crostatine.
    Ti abbraccio e ti auguro un sereno fine settimana

    RispondiElimina
  3. Anche a me sarebbe piaciuto partecipare a questo contest, ma a me le mie nonne non hanno mai preparato nulla!
    Queste crostatine sembrano deliziose e le foto della campagna sono bellissime, baci e felice we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah che forte che sei!!! Ti ringrazio tantissimo! :-)

      Elimina
  4. Cara Irene, io non ho mai visto mia nonna fare dei dolci così squisiti, anche perché purtroppo non la ho conosciuta, mori nella prima guerra mondiale...
    Certo che devono essere buonissime queste crostatine!!!
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro amico...mannaggia...che brutta roba la guerra...mi dispiace tanto per la tua cara nonna..è morta per noi...e la ringrazio di cuore! grazie anche a te!
      Un bacione!

      Elimina
  5. Ciao Irene...un blog delizioso il tuo!! Mi sono iscritta con piacere.
    Ciao
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, contraccambio con piacere!

      Elimina
  6. Sono buonissime e bellissime queste crostatine, complimenti a te e alla nonna.
    Complimenti anche per la nuova foto del profilo su facebook, sei bellissima .Un bacione Fabiola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah grazie Fabiola, che carina che sei! :-)

      Elimina
  7. Bellissime le crostatine e quei paesaggi tranquilli mi hanno ricordata che tra qualche giorno anche io sarò in quella splendida terra!! Un bascione cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaah ma daiiii??? Mi fa piacere, bene! :-)

      Elimina
  8. Oh mamma..i dolci che stai sfornando in questi giorni mi stanno facendo impazzire :-P Anche questo è divino..bravissima e in bocca al lupo x il contest ^_^

    RispondiElimina
  9. Ragazza....io sto facendo finta di fare la dieta ma tu basta basta basta col provocarmi con queste bonta' golosissime emiliane della tua nonna!!! non si resisteeeeeeeeeeeee :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah Che simpatica che sei! Dai che quest'anno la prova costume forse non verrà fatta...se continua sempre a piovere! :-(

      Elimina
  10. Ciao Irene, sono felice di essere finalmente approdata qui e mi aggiungo volentieri ai tuoi lettori fissi per non perdermi le tue evoluzioni culinarie. Che meraviglia questa goduriosa ricetta del ricordo, viva la nonna! Baciotti <3 Lore e mini-me de L'Angolo delle Ghiottonerie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie che carina che sei! Un bacione a te!

      Elimina
  11. Grazie di aver partecipato..in bocca al lupo :)

    RispondiElimina
  12. E si evidentemente siamo proprio vicine di casa la tua ricetta mi porta ai ricordi della mia nonna bolognese...e la tua campagna....mi pare di vederla fuori da casa mia.....invitanti le tue crostatine....

    RispondiElimina
  13. Non conoscevo il savor... però mi pare davvero una delizia. Queste crostatine devono essere strabuone!!! :-)

    RispondiElimina
  14. Che donna doveva essere tua nonna!!!!! :-DDDDD e che crostatine super che faceva! Le hai riprodotte benissimo.. un ripieno ricco che non conoscevo.. smackk e buon sabato :-*
    ps: tua nonna faceva i sughi d'uva? cioè? son interessatissima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiiiii....i sughi d'uvaaa....che amore puro! A settembre li facciamo ok???

      Elimina
  15. Un'idea meravigliosa!!! i miei complimenti per queste crostatine al Savor, che conosco bene, essendo anch'io un'emiliana...
    Buon fine settimana
    Flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere Flora, allora VIVA L'EMILIA! :-)

      Elimina
  16. Cavolo!!! *______* le nonne sono fantastiche e guardarle cucinare è qualcosa che non si dimentica mai. Ma sai che non ho mai assaggiato la mostarda? Ho sempre avuto paura che fosse troppo piccante però questa ricetta mi incuriosisce davvero tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì..le nonne sono una fonte inesauribile di informazioni... il piccante nella mostarda è più una cosa mantovana... provala questa, è saporitissima! :-) Un bacione!

      Elimina
  17. dopo la crostata di ieri non pensavo di trovare qualcosa di più buono, e invece questa ricetta le batte tutte, è semplicemente stupenda. Complimentissimi Irene

    RispondiElimina
  18. Quanto sono buone le ricette delle nonne, sanno di casa e genuine! Ottime le tue crostatine, non conoscevo il Savor, complimenti per la ricetta! Buon fine settimana, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì..sempre fantastiche le ricette della nonna! Grazie mille cara!

      Elimina
  19. Buone buone buone, anzi anche di più!!!! Hai fatto bene a riproporre queste crostatine della tua nonna :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. Che bontà! Mi sembra di sentirne il profumo dalla foto! Slurp!!

    RispondiElimina
  21. Conoscevo le raviole (avevo una suocera emiliana), ma queste con la mostarda di pere non le ho mai incrociate... Hanno un aspetto sontuoso! Buone e belle. :) ciao da ANna di Cuoche Clandestine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, le tue visite sono sempre graditissime! Un bacione!

      Elimina
  22. Grazie per questa bella ricetta, per il dolce ricordo della tua nonna!
    a presto

    RispondiElimina
  23. Trovo che sia meraviglioso "rispolverare" ricette del passato, che appartengono alle nostre nonne e che sono un po' la loro eredità, un piccolo tesoro che è bello condividere <3 queste crostatine sono a dir poco deliziose :-) molto interessante il ripieno! Bravissima Irene e grazie per i tuoi dolcissimi ricordi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Leti! Le tue parole mi fanno molto piacere! :-)

      Elimina
  24. Non conosco questa mostarda ma ho l'impressione sia fantastica!
    baci
    alice

    RispondiElimina
  25. mannaggia la dieta...banditi i dolci x un po'..mi tocca solo guardare
    questa golosita' di nonna Lilia!!
    amo la tua terra e tra poco la raggiungero'..vive mia figlia da anni ormai!!
    buona serata!!

    RispondiElimina
  26. mannaggia la dieta...banditi i dolci x un po'..mi tocca solo guardare
    questa golosita' di nonna Lilia!!
    amo la tua terra e tra poco la raggiungero'..vive mia figlia da anni ormai!!
    buona serata!!

    RispondiElimina
  27. Che gola pazzesca questi dolcetti! Nell'ultima settimana ho mangiato un sacco e mi sa che non ho intenzione di fermarmi. Quando si comincia.. comunque che buone che devono essere queste!

    RispondiElimina
  28. Che bello aver avuto l'insegnamento di una nonna così ... Per fare queste crostatine mi manca il "savor" ... ma chissà che non capiti dalle tue parti ..... ciao e complimenti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rossella sei carinissima! Un bacio!

      Elimina
  29. Ciao Irene, prima di tutto buone vacanze! Poi in bocca al lupo per il contest che hai onorato con una ricetta veramente super!!! Un bacione a presto

    RispondiElimina
  30. Ma che bel post! E che bella ricetta! No, non conoscevo il savor... che dire le nonne hanno sempre una marcia in più! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Sì...evviva le nonne! :-)

      Elimina
  31. Oh mamma mia che ricetta da favola, figlia di una terra che amo moltissimo e della quale spesso sono ospite per qualche weekend lungo! Te la copio integralmente che appena termina la parte più faticosa della dieta un premio me lo voglio concedere :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, mi fa piacere ti piaccia la mia ricetta, ma soprattutto la mia terra! :-)

      Elimina
  32. Molto buone le ho provate a casa di un amica di Riolo le fa sua mamma buonissima. Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara...sì, allora sai della loro bontà! :-)

      Elimina
  33. una meravigliosa ricetta della tradizione! ho assaggiato una volta dei dolcetti ripieni con questo tipo di farcia, e ne sono rimasta estasiata ma non avrei saputo come replicarla! quindi grazie per aver condiviso la ricetta originale del savor ;) baci, a presto!

    RispondiElimina
  34. Spettacolare questa ricetta di tua nonna, sia per la particolarità dell'impasto ma sopratutto del ripieno!! deve essere una goduria!!! Un bacione, Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gabry, mi fa piacere ti piaccia!

      Elimina
  35. Ottima ricetta della nonna ma se volessi provare a farle dove la trovo la mostarda di pere, mele....?
    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima...prova a sbirciare tra gli scaffali di confetture e marmellate ai supermercati...dovresti trovare qualcosa sicuramente! Fammi sapere! Un bacione!

      Elimina
  36. Ma sono buonisssssiiimeeee! Queste crostatine sono divine, la mostarda poi mi fa impazzire, bravissima la tua nonna e te che hai saputo prepararla perfettamente.
    Baci

    RispondiElimina
  37. Si viva i ricordi!!!!!
    grazie per aver condiviso con noi il tuo caro ricordo e grazie per queste belle crostatine dal ripieno straordinario :-P
    baaciotti ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver apprezzato!!! Un super bacio!

      Elimina
  38. Bellissime e stragolose..... passamene una!!!!

    RispondiElimina
  39. un trionfo del gusto in tutti i sensi

    RispondiElimina
  40. ....faccio tanta marmellata e di conseguenza spesso la crostata ...la prossima volta invece di decorarla a strisce la decorerò con le stelle o i cuori o..... Io generalmente la faccio con solo marmellata (e ...ingrasso.... ) con l'aggiunta di frutta secca ...uuuuh!!! Un caro saluto

    RispondiElimina
  41. .....le nonne sono troppo speciali !!!
    Di nuovo un caro saluto!!!

    RispondiElimina
  42. These made my mouth watering, delicious. Happy new week, dear.
    xox
    Lenya
    FashionDreams&Lifestyle

    RispondiElimina
  43. Ciao volevo comunicarti che la tua ricetta è tra le 5 vincitrici del contest!!
    Nel blog tutte le info per ricevere il premio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emanuela, sono molto contenta sia piaciuta!

      Elimina
  44. Sei molto brava!Le tue crostatine sono favolose, hanno un aspetto fantastico!
    Complimenti! Verrò spesso a trovarti!
    Un bacio
    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa per l'apprezzamento e, soprattutto, per le tua visite, saranno graditissime!!!
      un bacione!

      Elimina
  45. Eccomi finalmente! sono ritornata solo ora attiva dopo aver annunciato il vincitore del contest e le tue parole mi hanno commosso! grazie a te per aver partecipato e complimenti per aver proposto una ricetta così originale. Spero che tu abbia voglia di partecipare anche questo mese!
    Riguardo al savor lo conosco piuttosto bene, qualche anno fa ne ho trovati un paio di vasetti preparati dalla bis nonna che però non aveva mai lasciato scritto la ricetta e quindi non sapevo più come riprodurla. Proverò con la tua che mi sembra davvero perfetta!
    una curiosità...emiliana di dove?? io Reggio Emilia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te Linda! Grazie per aver apprezzato le mie parole, grazie per avermi fatto visita e grazie per dare fiducia al mio savor...anch'io emilia...ma non reggio...finale! Comunque siamo abbastanza vicine! Dai che bello! :-)

      Elimina
  46. Grande ricetta e gran dolce! Il DNA non mente W te e W la nonna! lamammacuoca

    RispondiElimina
  47. Una gran receta para recordar a tu abuela!
    Besos.

    RispondiElimina
  48. Bellissima questa ricetta ! Il savor mi ispira molto ... un brava a te e alla tua nonna ! :-)

    RispondiElimina
  49. Oddio che bontà!! :D Troppo invitanti!

    RispondiElimina