giovedì 27 ottobre 2016

GNOCCHI di SEMOLINO e POLENTA di GRANO SARACENO – SENZA BURRO e SENZA LATTE!

Ormai non posso più nascondermi…sapete che certe ricette mi vengono proprio perché sono DISORGANIZZATISSIMA a FARE LA SPESA!!!!

Non so voi…ma io, quando vado fare compere, lo faccio col CUORE e con la PANCIA…insomma…faccio un po’ di caos!

Quindi, non acquisto secondo il FILO LOGICO della RICETTA, ma vado A SENTIMENTO! Ahah!

Forse…non si tratta solo di disorganizzazione-da-spesa, ma c’entra anche il fatto che MI PIACE e MI DIVERTO UN SACCO AD IMPROVVISARE!

Però…c’è un però non da poco…non sapete quante volte sbaglio! Ahah!

E, ovviamente, SI MANGIA TUTTO! Quindi…prendo una lista di parole che non vi dico, ma va bene! Sono qui, oggi, proprio per parlarvi di un altro esperimento andato a buon fine!

Provate ad indovinare cosa avevo in dispensa con Zeno in fase svezzamento? CHILI DI SEMOLINO! Ahah! Ma non ho il latte (perché nessuno lo beve) e non ho il BURRO (ormai è stato eliminato dalla nostra casa)!

Quindi, vi racconto di questi GNOCCHI di SEMOLINO…sì tipo i famosi GNOCCHI ALLA ROMANA, ma non proprio perché hanno l’aggiunta della POLENTA e non hanno né il latte, né il burro…beh, il parmigiano sì eh??? Ahah!

Ho utilizzato la POLENTA di GRANO SARACENO, ma voi potete utilizzare una qualsiasi polenta; l’importante è che sia a COTTURA ISTANTANEA.

Detto questo, voi vi chiederete: COSA C’ENTRANO GLI GNOCCHI CON HALLOWEEN? UNA FAVA!

O meglio…una mezza fava! Nel senso che halloween, per certi versi, è una festa legata ai bambini ed i bambini adorano gli gnocchi di semolino!!!!

Per questo noi siamo in tema “addobbo da halloween”! :-)

INGREDIENTI per circa una trentina di GNOCCHI di SEMOLINO e POLENTA (che noi in 3+1 ci siamo fatti fuori allegramente in una sera…ahah…)

1 litro di acqua
125 g di semolino di grano duro
125 g di polenta di grano saraceno (o altra polenta, ma di COTTURA ISTANTANEA)
100 g di robiola
60/70 g di parmigiano reggiano
q.b. di sale grosso

PROCEDIMENTO

In un pentolino mettete a scaldare sul fuoco l’acqua. Appena l’acqua è, dunque, molto calda (ma non bollente) la salate ed iniziate ad aggiungere, a pioggia e sempre mescolando, il semolino e la polenta.

Sempre mescolando, aggiungete la robiola a pezzettini ed, infine, circa 40 grammi di parmigiano il resto del parmigiano lo tenete da aggiungere sopra gli gnocchi!

Appena il vostro composto è ben omogeneo lo distendete su un piatto o un tagliere; lasciate raffreddare e, con una formina, iniziate a FORMARE gli gnocchi!



Io ho scelto una formina a CERCHIO, ma ho visto che tanti utilizzano i CUORI o le STELLE! :-)



Ora disponete i vostri gnocchi sulla teglia da forno, spolverate con altro parmigiano ed infornate (forno ben caldo a 200-220°C) per 15 minuti (o, comunque, finché non avranno formato una gustosissima crosticina)!



Perfetto! Ora è tutto pronto per servire! E, se anche voi avete dei bimbi, sapete cosa vuol dire mangiare a lume di candela! Ahah!



Buon appetito a tutti!


unospicchiodimelone!

61 commenti:

  1. Cara Irene, questi gnochi so no veramente speciali credo che debbono avereun sapore
    Anche speciale'io lo immagino che sipp possa sentire da lontano il loro progfumo. Ciao e buona serata con un abbraccio eun sorriso:) sorridere fa bene! Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo Tomaso! I tuoi sorrisi li prendo sempre molto ma molto volentieri! Grazie!

      Elimina
  2. A me piacciono tutti i tipi di gnocchi e questi sono davvero speciali!!!
    Li hai fatti benissimo e sicuramente sono ottimi!!!

    RispondiElimina
  3. Oddio mi ispirano tantissimo!!!adoro i classici solo di semolino,ma questi saranno spettacolari *.*
    Le miglior ricette vengono sempre improvvisando :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Sì...hai ragione! A volte combino anche guai eh??? ahah!

      Elimina
  4. Quanto mi piacciono i tuoi racconti...e la ricetta è proprio interessante, sto cercando di fare una cosa del genere ma senza glutine...vediamo cosa uscirà fuori!!!! Un abbraccio a te e ai tuoi bimbi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Giorgia! Ottimo! Fammi sapere eh???

      Elimina
  5. 😂😂😂 hai fatto pasticci anche nel primo rigo ... rileggi un po' 😁🤗 w gli gnocchi!

    RispondiElimina
  6. Mi piace la ricetta degli gnocchi di semolino e polenta, sono golosissimi. Anche noi li avremmo fatti fuori in una sera! ;) Bacio

    RispondiElimina
  7. ciao Ire bellissima idea! Questa variante senza latte-burro al semolino sembra super! Ti capisco per la spesa, anche io compro molto con la pancia ahah Parto con la lista della spesa e torno con molti più ingredienti (per la gioia dei commercianti!) ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah! No ma ti assicuro che li faccio contenti anch'io i commercianti...quando vado, vado di brutto proprio! Ahah!

      Elimina
  8. olá Irene:
    muito boa a ideia.
    sempre bom experimentar...
    grande abraço.
    :o)

    RispondiElimina
  9. Beh non sei l'unica a improvvisare, anche a casa mia si fa spesso così, anche perché come dici tu, si mangia di tutto, a parte qualche eccezione, ma alla fine è tutto buono. I tuoi gnocchi se leggeri, va meglio, ne mangio volentieri qualcuno in più. Felice giornata e a presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì...è troppo bello improvvisare! Alla fine ti da sempre soddisfazione! Un bacione!!!

      Elimina
  10. Sono stata ambasciatrice su Aifb di questo piatto che a Roma chiamano Gnocchi alla romana, alcuni giorni fa, mi sarebbe piaciuto avere la tua ricetta come contributo esterno. Complimenti per averla personalizzata, buonissimi in tutte le sue varianti, bravissima Irene. un abbraccio e buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ma dai...sarebbe stato un piacere anche per me!!! :-) Sì...mi sono, infatti, ispirata ai famosissimi gnocchi alla romana...troppo buoni!!! Grazie mille, comunque! Sono contenta ti sia piaciuta!

      Elimina
  11. Semolino.. polenta.. robiola??? ossignur... ma io già li amo.. :-* baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  12. Te han quedado muy bien.
    Un saludito

    RispondiElimina
  13. Ciao! Mi piace molto il tuo blog e ho pensato di nominarti per il Liebster Award. Sei libera di partecipare se ti piace l'idea. Puoi dare una occhiata al link per capire di cosa si tratta. Ciao e buon lavoro! Karen
    http://blog.giallozafferano.it/zuccherolievitoefarina/liebster-award/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Gentilissima Karen! Spero di avere il tempo!!!

      Elimina
  14. Mi piace la polenta di grano saraceno "sarasin" diciamo noi e quindi non cambierei nulla. Buona fine settimana cara un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii...anch'io la adoro!!!! Troppo, ma veramente troppo buona!!!!

      Elimina
  15. per me che adoro tutto quello che è gustoso ma 'alleggerito' questi gnocchi sono l'ideale! mettere la robiola al posto del burro è davvero un'idea ottima, tutta da provare!
    un abbraccio cara, buon halloween a voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Tizi! Mi fa molto piacere sapere che ti piacciano!!!

      Elimina
  16. Beh se quando improvvisi ti escono fuori ricette sfiziose come questa, fai bene!

    RispondiElimina
  17. davvero molto interessante questa versione di gnocchi senza burro e senza latte

    RispondiElimina
  18. Mi piace tantissimo questa tua versione differente da quella originale ma gustosissima e meravigliosamente invitante:))bravissima Irene,complimenti:))).
    Un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy! :-) sei proprio carinissima!

      Elimina
  19. Non sono una grande amante degli gnocchi alla romana ma questi mi ispirano tantissimo ^_^ se la tua disorganizzazione fa nascere questi piatti, ben venga ^_*

    RispondiElimina
  20. Buongiorno! Buoni i gnocchi! Bellissima ricetta! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  21. Che bella la tua versione dei gnocchi alla romana, da provare!!!!
    buona domenica ^__^

    RispondiElimina
  22. Ahahaha mi hai ricordato quando impovvisavo ricette per smaltire l'omogenizzato di prugna avanzato! Voi siete stati più fortunati! Molto meglio il semolino! Ottimi questi gnocchi!

    RispondiElimina
  23. Una versione di gnocchi che non avevo visto ma molto interessante

    RispondiElimina
  24. magnifica idea!!! sei proprio geniale mia cara!! da provare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma...troppo gentile! Un bacione!

      Elimina
  25. Che buonii!!! Ottima ricetta :)) buona domenica! Ciao Andrea

    RispondiElimina
  26. gli ingredienti mi piacciono tutti..ottima idea!!
    baci

    RispondiElimina
  27. Ma ben venga la disorganizzazione se porta ad un piatto così :)
    Gustosissimo!
    Un bacio

    RispondiElimina
  28. Tesoro fossimo tutte "disoranizzatissime" come te! Ottima ricetta, come sempre!

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah! Grazie...troppo gentile dolce Monica!

      Elimina
  29. Mi piace la farina di grano saraceno. Molto bella la tua ricetta mi viene proprio fame! Un abbraccio cara. Ciao!

    RispondiElimina
  30. Ma che bella idea!!! Anche in casa mia il latte non si beve... il burro c'è ma scade sempre perchè lo uso solo in casi eccezionali. La polenta invece non manca mai, mi devo procurare il semolino! Bravissima come sempre :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Grazie Laura...io, il semolino, lo devo eliminare...ahah! Ne ho troppoooo....però che buonoooo!

      Elimina
  31. Mi piace molto il sapore del grano saraceno e non mi piace utilizzare tanto burro e latte nelle ricette. Se posso li evito. Questa tua versione degli gnocchi alla romana sembra buonissima! Non mancherò di provarla.

    RispondiElimina