mercoledì 16 ottobre 2019

STRUDEL di KIWI – con pasta fillo



Lo STRUDEL di KIWI con la pasta fillo è un dolce assolutamente alternativo ma…davvero squisito.

Questo STRUDEL di KIWI oltre presentarsi veramente bene in tavola ha un cuore morbido, ricco di bontà.

Ottobre è il mese di apertura per la raccolta del KIWI, però il KIWI GIALLO (e ROSSO) ma non per il KIWI VERDE, per questo bisogna aspettare ancora un pochino, ma non molto. 

Per chi mi segui sui SOCIAL (ecco qui il mio link instagram: https://www.instagram.com/uno.spicchio.di.melone/sa quanto io sia particolarmente legata a questo frutto, soprattutto da quando vivo in ROMAGNA.

Ebbene sì, la ROMAGNA è una delle patrie del kiwi ed in particolare del kiwi GIALLO.

Se non avete mai assaggiato il KIWI GIALLO vi consiglio di rimediare immediatamente! E’ troppo buono.


Spesso mi scrivete che non lo comprate per una questione di prezzo…è vero, il KIWI GIALLO è assolutamente più caro del VERDE ma c’è un motivo.

Anzi, più motivi: ci sono dei rigidi controlli di qualità. Oltre una questione di qualità organolettica si parla anche di qualità nutraceutica, per cui vengono effettuate numerose analisi multiresiduali per essere certi che non ci siano residui di fitofarmaci.

E’ una cosa molto giusta questa, non trovate?

Io mi sento molto più sicura nel mangiare i KIWI GIALLI e mi sento anche molto più sicura nell’offrirli ai miei figli.

Questo NON significa che negli altri frutti NON vengano effettuati controlli rigidi e severi; se c’è una cosa positiva della GDO (grande distribuzione) è il continuo controllo e le aziende agricole, ogni giorno, fanno sempre passi più avanti verso il futuro.

Potremmo parlare per ore di questo argomento ma…io, ora mi voglio fossilizzare sullo STRUDEL di KIWI. Pronti per la RICETTA? Una ricetta semplicissima e velocissima, vedrete :-)


INGREDIENTI

1 rotolo di pasta fillo
1 vasetto di marmellata (io ho scelto quella di MIRTILLI di MONTAGNA)
1 cucchiaio abbondante di uva sultanina
1 cucchiaio abbondante di bacche di goji
6-7 KIWI (tra ROSSI, GIALLI e VERDI)
4-5 cucchiai di zucchero di canna integrale
q.b. di LATTE
q.b. di zucchero a velo

P.s. il kiwi ROSSO (stupendo) è difficile da trovare poiché sono iniziate da un paio d’anni le prime produzioni.

PROCEDIMENTO

Iniziate con lo spelare i kiwi e tagliateli a fette; disponete le fette di Kiwi in una padella antiaderente e caramellateli con qualche cucchiaio di zucchero.


 Come zucchero scelgo sempre lo zucchero di canna INTEGRALE, è buonissimo.

N.B. Ricordatevi che la dose dello zucchero può variare a seconda del tipo di kiwi che utilizzate. Esempio: i kiwi gialli sono molto più dolci e meno aciduli dei kiwi verdi, quindi basterà meno zucchero.


Una volta caramellati i Kiwi (basteranno 10-15 minuti) lasciateli raffreddare; intanto preriscaldate il forno a 200°C circa e stendete il rotolo di pasta fillo in una teglia da forno.


Farcite la pasta fillo con la marmellata e la frutta secca, in questo caso uva sultanina e bacche di goji.

Completate la farcitura della pasta fillo con i kiwi caramellati, chiudete bene e spennellate con un pochino di latte in modo da rendere il vostro rotolo più morbido e meno secco.


Mettete in forno e attendete circa 30 minuti. Il vostro STRUDEL di KIWI sarà pronto appena lo vedete dorato in entrambe le parti.


COME SEMPRE RICORDO che LA COTTURA può variare a seconda del forno che uno ha.


Appena il vostro rotolo è pronto lasciatelo riposare per servirlo tiepido.


Non mi rimane che augurare a tutti BUONA COLAZIONE (o MERENDA) con questo STRUDEL pieno di BONTA’.

unospicchiodimelone

domenica 8 settembre 2019

MELE BOWL con Yogurt e Frutta Fresca – con MELE della VAL VENOSTA



Le MELE BOWL con Yogurt e Frutta fresca sono fresche, colorate, salutari e soprattutto squisite.

Con le MELE BOWL potete farci delle deliziose colazioni, ma anche degli spuntini davvero light.

Le MELE BOWL sono apprezzatissime anche dai bambini…parola di mamma :-)

Come MELE scelgo le mele della VAL VENOSTA in cui ritrovo sempre quella QUALITA’ certa e costante.


 Ho scelto le MELE GOLDEN VAL VENOSTA, delicate e deliziose…dolci al punto giusto, di una pastosità media: né farinose e né troppo croccanti.

Inoltre, le MELE GOLDEN della VAL VENOSTA emanano un profumo incredibile.

Vi lascio QUI il link per accedere al sito delle MELE DELLA VAL VENOSTA. Oltre la descrizione della GOLDEN troverete le informazioni anche delle altre cultivar e ricette sfiziosissime da ripetere a casa.

Preparare le MELE BOWL sarà facilissimo, velocissimo e soprattutto divertentissimo.

Sì perché per preparare questa COLAZIONE all’insegna del benessere e del gusto potete sbizzarrirvi con i colori ed i sapori che più preferite.


 Io le ho farcite con YOGURT bianco intero e cremoso, ma potete sostituirlo con YOGURT di SOIA o YOGURT GRECO.

Come FRUTTA potete scegliere la FRUTTA che più vi aggrada, magari di stagione e…in estate trovate tutti i tipi di frutta che volete.

Io, nella mia decorazione, non ho fatto mancare ANGURIA e MELONE, ma anche pesche, albicocche, pere... e così via.

Non ho aggiunto MIELE o altri dolcificanti ma voi siete liberissimi di farlo…anzi, se scegliete uno YOGURT non troppo dolce, vi suggerisco il MIELE o lo SCIROPPO di ACERO.

Inoltre, potete anche aggiungere FRUTTA SECCA (noci, mandorle…) e CIOCCOLATO FONDENTE o FIORI COMMESTIBILI…insomma, ve l’ho detto che potete sbizzarrirvi no? :-)

INGREDIENTI

MELE VAL VENOSTA
Yogurt vaccino bianco cremoso (in alternativa: yogurt di soia o greco)
Frutta fresca (frutti rossi, anguria, melone, pesche, albicocche, uva, pere…fichi, ecc.)
Facoltativo: Miele, Cioccolato Fondente, Granella di Frutta Secca, Fiori Commestibili…ecc.

PROCEDIMENTO

Lavate e tagliate a pezzetti piccoli la FRUTTA che avete scelto da decoro.


 N.B. potete anche “approfittarne” per preparare una gustosa MACEDONIA di FRUTTA.

Un attrezzo che vi torna molto utile per tagliare in maniera regolare le MELE è il DETORSOLATORE.


 Non so se si chiama così, ma è un aggeggino molto pratico, una sorta di intagliatore di TORSOLI di MELE.

Ecco, con questo DETORSOLATORE togliete i TORSOLI alle vostre mele, le sbucciate e le tagliate a fette longitudinali, quindi non fate gli spicchi ma le tagliate intere, per “la larga”.


Disponete le vostre FETTE di MELA su un piatto ed iniziate a farcirle con lo yogurt...


...e la frutta fresca che avete precedentemente lavato e tagliato.


Ecco le che vostre MELE BOWL sono pronte per essere gustate. In tavola saranno un gran successo, garantito. :-)

N.B. Le MELE BOWL si conservano molto bene anche in frigo, quindi se “avanzano” tenetele coperte da pellicola in frigo per gustarvele in momenti diversi.

Non mi rimane che augurare a tutti…BUONE MELE BOWL…con le MELE della VAL VENOSTA.

unospicchiodimelone

mercoledì 7 agosto 2019

SANGRIA di ANGURIA PERLA NERA


La SANGRIA di ANGURIA PERLA NERA è una bevanda fresca, gustosa e non troppo alcolica.

Proprio per questo, infatti, è perfetta per l’estate.

In estate è impossibile NON PENSARE all’ANGURIA e, soprattutto, è impossibile non farne un uso spropositato :-)


Io amo l’ANGURIA, è dissetante e versatile in cucina…poiché si abbina benissimo anche al salato.

Quando ho voglia di preparare qualcosa di veloce e gustoso scelgo PERLA NERA…ed ora vi elenco i vari PERCHE’.

PERCHE’ PERLA NERA è un ottimo connubio tra dimensione e sapore ed è praticamente priva di semi.


Sì, esatto PERLA NERA ha una polpa rossa accesso con qualche semino bianco.

Non solo, PERLA NERA la trovate in un simpatico e PRATICISSIMO BAG…una sorta di borsettina rossa che vi renderà davvero comodo il “viaggio” con l’anguria dal banco dell’ortofrutta a casa oppure…da casa verso la spiaggia.


Vi lascio QUI il LINK sul quale andare a sbirciare tutte le informazioni su questa anguria: 

L’anguria PERLA NERA, chiamata così per la sua buccia inconfondibilmente NERA, è comodissima da TRASPORTARE AL MARE.


Proprio per questo ho pensato di farci un’ottima SANGRIA, da condividere con gli amici nei momenti goderecci di festa, chiacchiere e relax.

Preparare la SANGRIA di ANGURIA è facilissimo e potete anche personalizzarla. Io ho scelto di aggiungerci il LAMBRUSCO reggiano (dolce e spumoso), il succo di arancia e tanta frutta fresca.

Potete anche pensare di fare la SANGRIA DI ANGURIA NON ALCOLICA, ovvero aggiungete del succo di MIRTILLO ROSSO al posto del VINO ROSSO :-) Diventa un’idea speciale per la festa di compleanno dei vostri bambini.


INGREDIENTI

1 anguria PERLA NERA
mezzo litro di lambrusco rosso reggiano
1 bicchiere di spremuta di arancia
q.b. di frutta fresca
q.b. di erbe aromatiche

PROCEDIMENTO

Tagliate l’anguria PERLA NERA a ZIG ZAG, svuotatela della polpa e disponete la polpa all’interno di un colino.


Aiutandovi semplicemente con le mani SPREMETE la polpa di ANGURIA, ricaverete un succo favoloso con il quale andrete a riempire l’anguria tagliata e svuotata.

Aggiungete il lambrusco fresco, la spremuta di arancia, tanta frutta fresca e colorata e non dimenticatevi delle ERBE AROMATICHE…daranno un tocco in più.

Io ho portato l’anguria PERLA NERA in spiaggia e…l’abbiamo condivisa con gli amici così…con qualche cannuccia infilata e tanta freschezza…quella che in estate non deve mai mancare. :-)


Non mi rimane che augurare a tutti…una piacevole ESTATE con la SANGRIA di ANGURIA PERLA NERA.
unospicchiodimelone

domenica 28 luglio 2019

PODERE LE CINCIOLE – AGRITURISMO e VITICULTURA in TOSCANA



Il Podere LE CINCIOLE è un luogo del quale è impossibile non innamorarsi. Infatti è lo stesso “amore” che ha catturato i titolari che, da Milano, hanno deciso di “farselo loro”.

Un cambiamento di vita nutrito da un RICHIAMO ed una PASSIONE innata e irrefrenabile.

Questa passione è VIVA all’interno del PODERE e la si percepisce entrando e visitando l’azienda.


Un’azienda immersa nel verde di PANZANO in CHIANTI in cui ci si può perdere in panorami mozzafiato.

La conduzione agronomica del PODERE le CINCIOLE va OLTRE AL BIO. Perché, oltre a seguire il disciplinare del biologico, il PODERE LE CINCIOLE ha adottato la “filosofia del NON FARE”.

Una FILOSOFIA che significa RISPETTARE il NATURALE protrarsi della NATURA, senza SFORZARLA a “fare troppe cose”, senza intraprendere alcun processo INTENSIVO.


L’amore per la propria attività la si percepisce osservando il BENESSERE del vigneto, ma anche la CURA che vige all’interno della CANTINA, ad ascoltare i RACCONTI dei PROCESSI di VINIFICAZIONE.


Il VINO, risultato finale e per niente scontato di un duro ed attento lavoro di squadra.

Il VINO è uno dei prodotti più amati dal mondo interno e, come sappiamo bene tutti, non tutti i vini sono uguali.

Perché il VINO è un insieme di processi, che parte dalla TERRA per giungere dentro ad una bottiglia chiusa da un tappo…per niente scontato nemmeno il tappo.


Io, dopo un giro in campo ed in cantina, mi sono assaporata una SQUISITA DEGUSTAZIONE che consiglio a tutti.


Mi hanno colpito tutti i VINI perché ogni VINO ha una STORIA, un RACCONTO ma...il RACCONTO che mi è piaciuto di più è quello del ROSATO, un vino IDEATO per la MAMMA del TITOLARE che non ama né i vini bianchi né i vini rossi.


 Credo che la ricerca di un “sapore speciale” per la mamma sia un esempio inestimabile di grande amore.

Perché (senza essere troppo romantici ma…) è sempre l’amore a fare la DIFFERENZA.


Un mega grazie anche a JLENIA, una dolce ragazza SOMELIER MOOOOLTO INFORMATA e BRAVA che vi spiegherà TUTTO sui vini del PODERE LE CINCIOLE.

Ed un mega grazie anche ai miei amici di CHIANTI COOKING che mi fanno conoscere sempre posti magici nella meravigliosa ed imprevedibile TOSCANA.

Vi lascio QUI il link del PODERE le CINCIOLE, è anche agriturismo con stanze meravigliose ed una PISCINA FANTASTICA…un luogo ideale per le vostre vacanze.


QUI invece vi lascio il link di CHIANTI COOKING, saranno lieti di indicarvi le migliori soluzioni in TOSCANA.

Non mi rimane che augurare a tutti…buon viaggio alla ricerca di luoghi incantati.

unospicchiodimelone

venerdì 19 luglio 2019

PIZZA ANGURIA


La PIZZA ANGURIA è una pizza davvero speciale :-) E' light e non ha alcun bisogno di lievitazione :-)

Inoltre è adattissima agli intolleranti al glutine e piace un sacco ai bambini.


Infatti, la PIZZA ANGURIA è molto "divertente" così colorata e allegra.

Potete sbizzarrirvi a decorare la PIZZA ANGURIA con ciò che più vi aggrada anche se io vi suggerisco di provarla assolutamente in abbinata con lo YOGURT.

Un'ottima alternativa allo yogurt può essere il gelato artigianale, magari alla frutta.

La PIZZA ANGURIA è una sorta di macedonia farcita a PIZZA :-)


Perché la PIZZA piace a tutti e, d'estate, l'ANGURIA è la vera protagonista.


La PIZZA ANGURIA l'ho proposta anche all'appuntamento di "COLAZIONE COME A CASA" nel tema "SUMMER" proposto da HOTEL CASA MAGAGNOLI.


Devo dire che la PIZZA ANGURIA è stato un gran successo.

Nella sua semplicità, ma anche bellezza e bontà, la PIZZA ANGURIA colpisce sempre.


INGREDIENTI

1 anguria o mini anguria
q.b. di frutta fresca di stagione
q.b. di yogurt o di gelato artigianale alla frutta
Per guarnire: erbe aromatiche, cioccolato fondente, frutta secca.

PROCEDIMENTO

Il procedimento è davvero semplice; basterà tagliare l'ANGURIA (o MINI anguria) dalla parte più corta e di uno spessore di circa 2 centimetri.

In questa operazione aiutatevi con un coltello lungo.

Una volta ritagliato lo spessore la mettete su un vassoio o piatto capiente e tagliate l'anguria in tanti spicchi, come appunto fosse una pizza.

A parte preparate tanta frutta colorata di stagione, la pulite e la tagliate. Vi suggerisco di tagliare la frutta utilizzando anche le formine (quelle per i biscotti) in modo creare diverse forme come cuori o stelle.


Lo yogurt (o gelato) potete distribuirlo direttamente sulla fetta oppure potete metterlo in un contenitore nel quale potrete, poi, andare a PUCCIARE le FETTE di ANGURIA.


Aggiungete ora la frutta fresca, le erbe aromatiche, la frutta secca come noci o pinoli e (sempre molto scenico e buono) il cioccolato fondente (o tagliato a pezzetti o fuso). 

Come vi dicevo la PIZZA ANGURIA può essere personalizzata come vi pare e piace.

Diventa anche una frizzante TORTA per un PARTY...sia di bambini che di adulti. :-)

Non mi rimane che augurare a tutti una simpatica MERENDA o COLAZIONE con la PIZZA ANGURIA più buona che ci sia! 

UnoSpicchioDiMelone

mercoledì 17 luglio 2019

VISITA e DEGUSTAZIONE in FATTORIA - PODERE LE FORNACI GREVE IN CHIANTI - TOSCANA


Volete passare un bella e gradevole giornata in mezzo alla natura e, magari, degustando ottimi prodotti e imparando cose nuove?

Beh allora il PODERE LE FORNACI a GREVE IN CHIANTI è il posto che fa per voi.

E' adattissimo ad accogliere persone, famiglie, studenti, passanti...insomma, è un luogo per tutti, anche per chi non ama i formaggi.


Sì, perché il PODERE le FORNACI ha un meraviglioso (e abbastanza unico) allevamento di CAPRE CAMOSCIATE delle ALPI e, con il latte di questi simpatici animali, producono formaggi veramente speciali.

Il PODERE le FORNACI ha un laboratorio a regola d'arte in cui si producono formaggi seguendo la tradizione ed i segreti che, ogni azienda, ha.


Io ho avuto modo di visitare il laboratorio, di vedere tutti i passaggi necessari per produrre i formaggi attraverso la piacevole guida che offre Michele, uno dei titolari della fattoria.


Michele conosce bene la sua materia prima e tutto ciò che è necessario per ottenere un prodotto finito davvero di estrema qualità.


Dopo la visita in laboratorio è possibile andare a visitare l'allevamento delle caprette e, se siete fortunati come me, potete prendere in braccio anche un dolcissimo cucciolo.

Non potete che innamorarvi di quel posto.

Il PODERE le FORNACI è immerso nella natura più selvaggia del CHIANTI e la loro produzione (e autoproduzione) è in pieno rispetto della natura.


In questa FATTORIA troverete tutto in splendida sintonia.

E' una gita che consiglio assolutamente a tutti, i bambini amano questi posti "fuori dal comune" ma...vi assicuro che stupiranno moltissimo anche voi adulti :-)


Io, per prima, mi sono stupita ed innamorata...soprattutto dopo aver assaggiato i formaggi, sono troppo buoni! Davvero introvabili!


Infatti, provate a dire quanti ne ho portati a casa? :-) O meglio...quanti me ne sono mangiata assieme ai miei amici di CHIANTI COOKING EXPERIENCE...perché sono sempre loro che mi fanno conoscere i posti più belli di tutta la TOSCANA.


Vi lascio il link del PODERE per contattarli e prendere appuntamento per una visita con degustazione in fattoria →

Inoltre, vi lascio anche il link dei miei amici CHIANTI COOKING EXPERIENCE nel caso vogliate anche voi farvi contagiare dal loro spirito saggio e vacanziero :-)


Seguite su INSTAGRAM l'hashtag #UnoSpicchioInChianti

Non mi rimane che augurare a tutti...una buona GITA immersi nella bellezza del CHIANTI.

UnoSpicchioDiMelone