lunedì 12 febbraio 2018

PASTA FROLLA SENZA UOVA e SENZA BURRO

La PASTA FROLLA SENZA UOVA e SENZA BURRO è una pasta frolla leggera, molto digeribile e perfetta per chi segue una dieta, per gli intolleranti o anche per chi, come me, è sbadato a fare la spesa e non si ricorda di prendere tutti gli ingredienti! :-)

Personalmente cerco sempre di scegliere farine macinate a pietra, integrali o di farro.

Consiglio di miscelare due farine; ho notato, infatti, che l'impasto raggiunge una consistenza migliore se miscelato.

Come SURROGATO DEL BURRO ho utilizzato L'OLIO EXTRA VERGINE D'OLIVA, ma potete utilizzare anche altri oli vegetali oppure la SOIA SPALMABILE.

Come SURROGATO delle UOVA, invece, ho utilizzato le BANANE!

Sì, le BANANE MATURE sono un ottimo surrogato delle uova! Consiglio, infatti, di non buttarle mai via quando sono mature. Piuttosto le tagliuzzate e le mettete in freezer pronte ai successivi utilizzi.

Ricordatevi sempre che 1/2 BANANA MATURA corrisponde ad 1 UOVO.

La BANANA, inoltre, aggiungerà al vostro impasto un profumo ed un sapore davvero fantastico!

Chiaramente la consistenza di questa PASTA FROLLA sarà diversa da quella classica, ma vi assicuro che il suo gusto vi sorprenderà un sacco!

Preparare la PASTA FROLLA non è per niente difficile; inoltre è anche veloce! Sarà bellissimo, poi, sbizzarrirsi a decorare la CROSTATA come più vi pare e piace! :-)



INGREDIENTI per la PASTA FROLLA

180 g di farina di farro (o integrale o macinata a pietra)
50 g di farina Manitoba per dolci
1 banana molto matura (corrispondenti a 2 uova)
80 g di zucchero integrale di canna
1 tazzina da caffè di olio extravergine d'oliva
mezza bustina di lievito per dolci

PROCEDIMENTO

In un contenitore riducete a purea la banana con l’aiuto di una forchetta.

N.B. Se la banana è congelata, allora la lasciate scongelare almeno 30 minuti in uno scolino in modo che perda la sua acqua.

Aggiungete gradatamente gli altri ingredienti e mescolate continuamente aiutandovi con le fruste elettriche.


N.B. Appena aggiungete le farine vi accorgerete che sarà meglio continuare a mescolare con le mani.


Una volta ottenuta la PALLA finale potete stenderla sulla teglia e tirarla sempre con l'aiuto delle mani.


In alternativa, potete lasciare riposare l'impasto in frigo circa un'ora e poi stendere la frolla con l'aiuto di un mattarello.


Se fate la classica crostata con CREMA e FRUTTA, allora prima dovrete cuocere la pasta frolla.


In questo caso basterà infornarla per circa 30 minuti a 200°C (forno ben caldo, mi raccomando).

Una volta cotta la farcite con la crema pasticcera e dell'ottima frutta di stagione.



Se, invece, fate la classica crostata alla marmellata allora la farcite, la decorate e la infornate sempre a quella temperatura ma, i tempi di cottura si allungheranno di 15 minuti circa.

Ricordatevi sempre che i TEMPI di COTTURA variano da forno a forno e che è sempre bene conoscere il proprio forno nei minimi particolari! :-)

A casa nostra la CROSTATA la facciamo spesso.

Il mio bambino più grande si diverte un sacco ad aiutarmi...e, soprattutto, a pasticciare un po'!

Non mi rimane che augurare a tutti...BUONA PASTA FROLLA senza uova e senza burro! :-)




unospicchiodimelone

lunedì 5 febbraio 2018

DONUTS - Ciambelline NON FRITTE e SENZA BURRO


I DONATS non sono altro che favolose CIAMBELLINE. Normalmente, le CIAMBELLINE vengono fritte e, nel periodo del carnevale, non è che sia esattamente un problema.

Però, io ho questa comodissima PIASTRA che permette di evitare la frittura e di cuocere deliziose ciambelline in un batti baleno!


Inoltre, noi abbiamo l'abitudine di surrogare il burro; per cui questa ricetta diventa un ottimo compromesso per mangiare qualcosa di gustoso ma senza rinunciare alla linea.

INGREDIENTI per L'IMPASTO

70 g di farina Manitoba
80 g di farina di farro
20 g di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci
150 g di zucchero di canna integrale
1 tazzina da caffè di OLIO extra vergine d'oliva
2 uova
succo di mezzo limone

INGREDIENTI per GUARNIRE

zucchero a velo
50 g cioccolato fondente
codette di cioccolato e colorate
perline colorate
noccioline
bacche di goji
eccetera (potete davvero sbizzarrirvi come più vi pare)

PROCEDIMENTO

Mettete a sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.

In un ampio contenitore mettete le uova con lo zucchero ed iniziate a mescolare aiutandovi con un frustino elettrico; una volta reso il composto omogeneo, aggiungete l'olio e continuate a frullare.

Proseguite aggiungendo le farine setacciate, il lievito, la fecola ed il succo di limone: tutto questo sempre mescolando.

Il risultato dovrà essere un composto omogeneo, morbido, quasi spumoso


Accendete la piastra ed andate a riempire le formine della vostra piastra: attenzione a non mettere troppo impasto sennò fuoriesce dalle formine!

Io, per esempio, non avendo la sac a poche ho posizionato dentro ogni formina un mezzo cucchiaio da tavola di impasto.

E (comunque) non preoccupatevi se le prime ciambelline non vengono proprio col buco! Saranno comunque deliziose! :-)

I tempi di cottura sono davvero brevi: tre o quattro minuti al massimo! Infatti, potete fare tanti donuts in pochissimo tempo.


Appena cotti, togliete i donuts dalla piastra e lasciateli raffreddare.

Guarnite a piacere: cioccolato fondente, codette di cioccolato e colorate, perline colorate, ecc., oppure anche solo con lo zucchero a velo…saranno un successone, vedrete!

Non mi rimane che augurare a tutti...TANTE CIAMBELLINE SQUISITE! :-)

uno.spicchio.di.melone

martedì 30 gennaio 2018

LENTICCHIE al CARTOCCIO con ZUCCA e FETA



Le LENTICCHIE al CARTOCCIO con ZUCCA e FETA sono un ottimo contorno (o pasto) alternativo e salutare.

Le LENTICCHIE sono dei legumi davvero preziosi, in particolare sono ricchissimi di FERRO; pertanto, chi è carente di questo elemento non può non mangiare le lenticchie!

E' tradizione mangiare le lenticchie soprattutto a CAPODANNO poiché il detto vuole che PORTINO SOLDI, ma...credo sia meglio avere l'abitudine di mangiarle più spesso. Se poi portano soldi, ancora meglio no??? :-)

Solitamente con le lenticchie ci faccio delle ottime zuppe oppure delle favolose polpette.

Vi assicuro, però che al CARTOCCIO sono davvero uno spettacolo, soprattutto se abbinate con la ZUCCA e la FETA.

La ZUCCA darà una sorta di cremosità e di continuità al sapore dolce delle lenticchie, mentre la FETA darà un sapore forte, contrastante ma allo stesso tempo in sintonia con il resto del piatto.

Preparare le LENTICCHIE al CARTOCCIO è assolutamente facile e gli ingredienti sono davvero semplici!

Le lenticchie, inoltre, sono dei legumi che non necessitano di ammollo. Questo ci permette di NON dover premeditare il piatto, ma di prepararlo al momento.



INGREDIENTI per 2 persone

circa 60/70 g di lenticchie secche
circa 200 g di zucca
200 g di feta
q.b. di olio extravergine d'oliva
q.b. di sale grosso
qualche rametto di rosmarino (e/o altre erbe aromatiche)

PROCEDIMENTO

Lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti la zucca.

Lavate le lenticchie e mettetele a sbollentare 15 minuti in una pentola con la zucca. Aggiungete i rametti di rosmarino (e/o altre erbe aromatiche), un filo d'acqua, un filo d'olio e un cucchiaino raso di sale grosso.

Consiglio di non salare molto poiché la feta aggiungerà ulteriormente sapidità.

Consiglio anche di aggiungere il RAMETTO di ROSMARINO racchiuso all'interno di una rete alimentare.

In questo modo, il rosmarino rilascerà i suoi oli essenziali aromatici e non vi ritroverete a dover togliere tutti gli aghetti in giro per il piatto.

Il rosmarino, infatti, in cottura perde tutti i suoi aghetti e rimangono ancora troppo coriacei per essere ingeriti.

Mentre le lenticchie sbollentano un attimo, accendete il forno per preriscaldarlo a 200°C e tagliate a dadini o a lamelle la feta.

Munitevi di carta da forno nella quale ci aggiungerete tutte le lenticchie appena passati i 15 minuti di cottura.


Nel cartoccio aggiungeteci anche la feta. Ora potete chiudere bene ed infornare per una mezz'oretta.


Se le lenticchie, tolte dalla padella, sono davvero troppo secche vi consiglio di aggiungere un pochino d'acqua in modo da favorire la cottura in forno e rendere le vostre lenticchie morbide.

Vi consiglio di mangiarle belle fumanti con la feta ancora cremosa e calda.

Non mi rimane che augurare a tutti...TANTI SOLDINI! :-)

unospicchiodimelone

lunedì 22 gennaio 2018

TORTA MORBIDA di PERE – SENZA BURRO


La TORTA MORBIDA di PERE è, come dice il nome, morbidissima nonostante sia SENZA BURRO.

Inoltre, è una torta DOLCISSIMA nonostante non abbia molto zucchero. Il DOLCE NATURALE ce lo regalano le pere.

Le PERE sono dei frutti squisiti, ne esistono diverse varietà e, alcune di esse, sono molto adatte alla cottura.

Le PERE KAISER (buccia rugginosa e polpa soda), difatti, sono ideali per questa ricetta, ma potete tranquillamente utilizzare le pere che preferite.

Per esempio, noi in casa abbiamo spesso le PERE WILLIAM (buccia sottile, gialla e polpa morbida e succosa) o le PERE ABATE FETEL (forma più allungata, anch'esse maturando virano al giallo e sono dolcissime).

L'importante è METTERE TANTE PERE, perché in questa torta ce ne vanno davvero un sacco! Così, come nella TORTA di MELE.

Realizzare questa torta è davvero facile; purtroppo è anche un po' troppo facile mangiarla...da noi dura davvero pochissimo! Ahah!


Però, niente paura! Questa torta contiene farine NON raffinate, poco zucchero (perlopiù INTEGRALE) ed è SENZA BURRO!

Inoltre, vi ricordo, è piena stra piena di PERE! Quindi, quale miglior modo per iniziare la giornata? :-)


INGREDIENTI

65 g di farina di grano antico macinato a pietra
60 g di farina di farro
220 g di zucchero di canna integrale
50 g di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolcissima
1 vasetto di yogurt bianco
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
3 uova
q.b. di succo di limone
1 kg (anche 1,1 kg) di PERE sbucciate e private del picciolo

PROCEDIMENTO

Lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti le pere.

Rivestite con la carta da forno la teglia da forno e aggiungete le pere tagliate a tocchetti. Bagnatele di succo e cospargetele di zucchero (circa 20 g).


Separate gli albumi dalle uova.


Nel contenitore con i tuorli andrete ad aggiungere gradatamente tutto il resto degli ingredienti SEMPRE mescolando bene e setacciando le farine.

Potete ACCENDERE il forno in modo da preriscaldarlo a 200°C.

Gli albumi li montate a neve e li aggiungete all'altro composto.


Dopo aver ulteriormente mescolato il tutto vi ritroverete con un composto liscio ed omogeneo.


Questo composto lo andrete ad aggiungere alla teglia cercando di livellare bene il tutto.


Ora potete infornare per circa 35-40 minuti.

La vostra TORTA MORBIDA di PERE sarà pronta appena la vedete dorare in superficie. Però la conferma ve la può sempre e solo dare la PROVA STECCHINO.

I TEMPI di COTTURA variano sempre molto da forno a forno; per questo è sempre importante conoscere molto bene il forno di casa! :-)


Non mi rimane che augurare a tutti... BUONA TORTA MORBIDISSIMA di PERE !

unospicchiodimelone

giovedì 18 gennaio 2018

PESTO di BROCCOLI – Pronto in 5 minuti e SENZA COTTURA

 Il PESTO di BROCCOLI è un’ottima soluzione per mangiare i broccoli! Lo si prepara in 5 minuti e non ha bisogno di nessuna cottura...eccetto quella della pasta, ovviamente! :-)

I BROCCOLI sono degli ortaggi meravigliosi, dalle mille virtù! Infatti, hanno pochissime calorie e sono ricchi di fibra, acido folico e vitamina C!

Sono ricchi, anche, di vitamine e di sali minerali e, come tutte le brassiche (cioè la famiglia dei cavoli in genere), contengono i famosi GLUCOSINALATI, ovvero degli enzimi capaci di debellare le sostanze tossiche dal nostro organismo.

Questi sono tutti degli ottimi motivi per portare i broccoli (ed i suoi parenti) sulle nostre tavole!

Purtroppo, però, hanno un sapore un po’ particolare che, spesso, non piace ai bimbi. Così, noi dobbiamo “fregarli” e cercare di introdurli nella loro dieta!

Beh…vi assicuro che questo pesto è un’ottima tecnica per far mangiare loro i broccoli!

INGREDIENTI

50 g di "punte" di broccoli (le parti più morbide) 
2 cucchiai tra arachidi, semi di girasole e pinoli (*)
8 cucchiai di parmigiano
mezzo bicchiere di olio

(*) In alternativa potete utilizzare altra frutta secca come, per esempio, le noci

PROCEDIMENTO

Lavate e tagliate le cime dei broccoli eliminando il gambo.

Però, vi CONSIGLIO di non buttare via il gambo, ma di utilizzarlo, per esempio, per fare un buon minestrone!

Prendete un contenitore stretto e alto ed unite le cime dei vostri broccoli (dopo averle tagliate e lavate) a tutti gli altri ingredienti.

Con il mixer ad immersione frullate bene il tutto! In alternativa, potete usare anche il frullatore!

Come vi dicevo, questa è una ricetta facilissima e velocissima poiché mentre preparate il pesto, la pasta sarà  pronta per esser condita!



Sono certa, certissima che non vi pentirete di questo pesto! Le arachidi e l’altra frutta secca, insieme al parmigiano, lo renderanno gustosissimo e gli toglieranno quel sapore un po’ particolare da…BROCCOLO!


Buon PESTO BROCCOLOSO a tutti! :-)
unospicchiodimelone!

venerdì 5 gennaio 2018

TORTA al CACAO - SOLO ALBUMI SENZA FARINA e SENZA BURRO


La TORTA al CACAO SOLO ALBUMI, SENZA FARINA e SENZA BURRO è una torta morbida dal sapore intenso.

E' una torta molto CIOCCOLATOSA ma è SENZA FARINA e SENZA BURRO, quindi è davvero perfetta per chi ama mangiare sano senza rinunciare al gusto.

Inoltre, ho utilizzato il CACAO AMARO...insomma, non sarà quel poco di zucchero a rovinarci la linea, che dite?



Il CACAO, alleato del cuore e del cervello, oltre ad essere ricco di proteine e sali minerali contiene la SEROTONINA, la proteina della felicità! :-) Non a caso il CACAO è un favoloso antidepressivo!

Questa torta nasce dal RECUPERO ALBUMI! Capiterà anche a voi di ritrovarvi con albumi avanzati...tipo i classici 6 albumi rimanenti dalla crema pasticcera???

Ecco allora questa torta fa proooprio il caso vostro! :-)

INGREDIENTI

6 albumi
150 g di zucchero di canna integrale
50 g di zucchero a velo
110 g di cacao amaro in polvere
1 tazzina da caffè di olio extravergine d'oliva
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina

PROCEDIMENTO

Come potete vedere in figura, come prima mossa montate gli albumi a neve.



Poi aggiungete gli zuccheri, il pizzico di sale e la vanillina e, sempre con l'aiuto di una frusta elettrica, continuate a mescolare il tutto.

Aggiungete ora il cacao amaro (possibilmente setacciato) e mescolate; poi aggiungete l'olio e mescolate ancora fino ad ottenere un composto semiliquido, liscio ed omogeneo.

N.B. Se vi rimane qualche grumo, non preoccupatevi troppo...tanto si tratta di cacao e non di farina: avere dei punti con una maggiore concentrazione di cacao non sarà un problema! :-)

Ora riempite la teglia con il composto (io mi trovo molto bene con le teglie di silicone), livellate ed infornate (forno ben caldo, mi raccomando) a 180-200°C per circa 20-30 minuti al massimo.

Il mio composto, nella teglia, aveva uno spessore di circa 2 cm: anche questo influirà sui tempi di cottura (oltre la capacità che ha il vostro forno...il mio scalda pochissimo)!

La PROVA STECCHINO sarà sempre e comunque la miglior prova per capire se la vostra torta è cotta!


Se vedete che si cuoce molto sopra (come spesso capita a me con il mio forno davvero scarso) allora SEMI-COPRITE la teglia con un'altra teglia! Eviterete, così, bruciature sgradevoli!



Fate raffreddare la vostra torta, spolverate di zucchero a velo e servite!



Allora non mi rimane che augurare a tutti una BUONA DOSE di SEROTONINA! Ahah!

unospicchiodimelone!

giovedì 4 gennaio 2018

CIPOLLA RIPIENA al FORMAGGIO e CREMA di TARTUFO

La CIPOLLA RIPIENA al FORMAGGIO e CREMA di TARTUFO è un ottimo contorno saporito, semplicissimo da preparare e ricco di profumi!

La CIPOLLA è un ortaggio molto aromatico e, in cottura, sprigiona un profumo meraviglioso (per chi piace, ovviamente); inoltre, oltre la cipolla vi è un altro ingrediente davvero davvero moooolto aromatico:“IL TARTUFO è SERVITO” di URBANI TARTUFI!



Andate a “visitare” L'AZIENDA (QUI il link), troverete un prodotto più buono dell'altro!

Io ho già provato anche il SALE AROMATIZZATO al TARTUFO (QUI la ricetta) e il KETCHUP al TARTUFO (QUI la ricetta).

In questa ricetta, invece, vi parlo di questa CREMA al TARTUFO, davvero gustosa e profumatissima! Abbinata alla cipolla è perfetta!

Come varietà di CIPOLLA ho utilizzato la NAPOLI, una cipolla dorata, di medie dimensioni, molto adatta per essere grigliata o, appunto, cotta al forno.

Questo contorno è molto “ricco” (grazie al formaggio) per cui può trasformarsi in un pranzo o cena! :-)

INGREDIENTI (per 2 persone)

• 2 cipolle di medie dimensioni (la varietà NAPOLI sarebbe perfetta; in alternativa le cipolle rosse o dorate)
• q.b. di “IL TARTUFO è SERVITO” di URBANI TARTUFI (è una crema al tartufo molto saporita, per cui vi consiglio 2-3 cucchiaini per cipolla, ma potete anche abbondare)
• 150-200 g di formaggio morbido a vostro gradimento (io ho utilizzato del pecorino)
• q.b. di sale grosso
• q.b. di acqua

PROCEDIMENTO

Spelate le cipolle eliminando la loro parte secca e le foglie più esterne e, dunque, molto coriacee.

Tagliatele CIRCA a metà: ovvero cercate di mantenere la parte che andrà farcita più spessa rispetto alla parte che utilizzerete come “coperchio”.

Mettetele in un contenitore e sommergetele d'acqua; in questo modo le renderete molto meno “pizzichine”.



Dopo circa 30-40 minuti, potete svuotarle aiutando con il cucchiaio per fare le palline alla frutta. In alternativa potete usare un coltello, ma fate attenzione a non forarle.

Vi basterà svuotare due parti; la parte che utilizzerete da “coperchio” potete anche non svuotarla.



Iniziate a scaldare il forno a 200-220°C; sistemate DUE META' di cipolla in una pirofila (rivestita da carta da forno) e riempitele di formaggio (che avrete tagliato a cubetti) e la crema al tartufo.



“Chiudete” le cipolle con l'altra metà; aggiungete, nella pirofila, un mezzo bicchiere d'acqua e qualche granello di sale grosso.



Infornate per almeno 50-60 minuti: dipende sempre da quanto calore emana il vostro forno e dalla grandezza delle cipolle.

A tal proposito vi consiglio, dunque, di controllare ogni 15-20 minuti.

Io, per esempio, ho un forno che scalda poco e, soprattutto tende a bruciarmi la parte sopra, per cui RIMEDIO a tale problema sistemando una teglia sopra alla teglia (cioè metto un coperchio, lasciando sempre uno spiffero per fare uscire l'aria).

La vostra cipolla ripiena sarà pronta quando la vedrete bella appassita e dorata!


Non mi rimane che dirvi...BUON APPETITO ricco di GUSTO e PROFUMO! :-)

unospicchiodimelone