martedì 19 febbraio 2019

ZUPPA IMPERIALE con SALAME CONTADINO CLAI



La ZUPPA IMPERIALE con SALAME CONTADINO CLAI è un pasto a dir poco sensazionale!

La ZUPPA IMPERIALE è un piatto tipico dell’Emilia Romagna, così come il SALAME CONTADINO CLAI che ha origine dalla tradizione emiliano-romagnola.

La ZUPPA IMPERIALE va rigorosamente mangiata in un BRODO CALDISSIMO…di carne sì, ma anche di SOLE VERDURE.


Io, per esempio, ho preparato un semplicissimo BRODO di SOLE VERDURE…proprio perché la ZUPPA IMPERIALE con SALAME CONTADINO CLAI ha già di suo un sapore avvolgente.

Infatti, ho deciso di aggiungere alla ricetta classica della ZUPPA IMPERIALE un tocco saporito, ma anche equilibrato.

Tutti i PRODOTTI CLAI SALUMI, infatti, sono realizzati con carni pregiate di suino italiani.

Preparare la ZUPPA IMPERIALE è assolutamente facile. Potete anche prepararla in due STEP, poiché il primo STEP è la cottura della ZUPPA al forno ed il secondo STEP è la cottura della ZUPPA nel brodo.


Pertanto, per esempio, potete fare la cottura in forno il giorno prima ed il giorno seguente cuocere nel brodo.

Sono entrambe cotture rapide e, soprattutto, questa mia RICETTA NON RICHIEDE l’utilizzo della BILANCIA ma…semplicemente dovrete armarvi di 1 cucchiaio da cucina ed una ciotola. :-)


INGREDIENTI

Calcolate (almeno) 1 UOVO a persona

Per ogni UOVO aggiungete: 2 cucchiai (da cucina) di PARMIGIANO GRATTUGIATO ed 1 cucchiaio (da cucina) di FARINA*

Ed infine aggiungete al composto:

q.b. di bicarbonato
q.b. di noce moscata
q.b. di pepe nero.
q.b. di SALAME CONTADINO CLAI

*N.B. Come FARINA io prediligo quella MACINATA A PIETRA tipo 1 oppure la FARINA di FARRO.


PROCEDIMENTO

Tagliate le fettine di SALAME CONTADINO CLAI in più pezzettini. Io, per 5 uova ho utilizzato 3 fette di salame.


In una ciotola unite le uova al parmigiano e la farina; aggiungete un pizzico di bicarbonato, ma anche di noce moscata e pepe nero.



N.B. Personalmente non aggiungo sale, non solo per la presenza del SALAME, ma poiché la ZUPPA IMPERIALE è già saporita di suo.

Infine, sempre mescolando, aggiungete i pezzettini di SALAME CONTADINO CLAI.


 In una teglia da forno (anche di quelle di alluminio) andrete a versare il composto.


La dimensione della teglia dipende da quanto composto avete.

L’importante è che non fate uno strato troppo sottile, sennò la ZUPPA potrà risultare secca.

Cercate, quindi, di livellare mantenendo uno spessore di 1/1,5 cm.

Cuocere in forno (FORNO PRERISCALDATO a 200°C) per circa 20/25 minuti al massimo.


La ZUPPA si cuocerà come una torta, quindi si gonfierà un pochettino, si dorerà in superficie e la PROVA STECCHINO vi aiuterà a capire se è cotta anche internamente.

Ora potete tagliare a QUADRETTINI la ZUPPA...


...e cuocerla giusto un paio di minuti nel BRODO CALDO.


In alternativa potete anche metterla in SACCHETTINI da FREEZER e congelarla per le prossime ZUPPATE! :-)


Non mi rimane che augurare a tutti…BUONA ZUPPA IMPERIALE…con SALAME CONTADINO CLAI!


unospicchiodimelone

mercoledì 13 febbraio 2019

TANTI SALATINI DIVERSI in pochi passaggi



Per realizzare TANTI SALATINI DIVERSI in pochi passaggi mi sono ispirata ad una RICETTA vista, assaggiata ed approvata di una amica e collega Food Blogger :-)

La collega si chiama LUISA e la RICETTA si intitola QUADROTTI di ZUCCHINE RICETTA con PASTA SFOGLIA (vi lascio QUI la RICETTA). 


Questi QUADROTTI sono a dir poco deliziosi. Inoltre, sempre grazie a questa ricetta ho imparato un altro piccolo GUSTOSISSIMO trucchetto.

Partiamo dal primo STEP: la VELOCITA’! Il secondo STEP: la FANTASIA. Il terzo step: la BONTA’.

Per realizzare TANTI SALATINI DIVERSI in pochi passaggi vi basterà munirvi di pasta sfoglia e…TUTTI GLI INGREDIENTI che più vi piacciono.

Realizzarli sarà facilissimo, per l’appunto velocissimo e…questi SALATINI diventano un ottimo salvagente per realizzare con poco un aperitivo fantastico.


 Potete realizzarli in TRE MODI: con i QUADROTTI, a FORMA di CORNETTO senza utilizzo di formine oppure in svariate FORME ma con l’utilizzo delle formine.


Quest’ultimo metodo è il MENO VELOCE…ma di grande effetto finale.

L’altro trucchetto che ho imparato da Luisa è di spennellare la pasta sfoglia (prima della cottura in forno) con il LATTE.


I vostri salatini saranno croccanti e friabili. Una delizia. Ormai questo passaggio non me lo perdo più.


 INGREDIENTI

Tutti i rotoli di pasta sfoglia che volete. Ricordatevi che per realizzare i QUADROTTI servono 2 rotoli RETTANGOLARI, idem per le FORME con FORMINE, mentre per la FORMA CORNETTO senza utilizzo delle formine basterà una pasta sfoglia circolare.

Personalmente, come farcitura ho scelto: GORGONZOLA e ZUCCA, FAGIOLINI POMODORINI e STRACCHINO, POMODORI SECCHI OLIVE TAGGIASCHE, BRESALOLA e PARMIGIANO.

q.b. di LATTE


PROCEDIMENTO per il METODO QUADROTTI:

Stendete il primo rotolo di PASTA SFOGLIA ed iniziate a farcire con gli ingredienti che avete scelto.

“Mentalmente” pensate a delle strisce ed in quelle strisce andate ad aggiungere il ripieno.


Poggiate sopra l’altro rotolo di pasta sfoglia e con l’aiuto di una ROTELLA da PIZZA tracciate dei QUADROTTI.


Spennellate con il latte ed infornate (forno preriscaldato a 200/220°C) per circa 20/30 minuti al massimo.

I tempi di cottura variano sempre da forno in forno. Voi che conoscete bene il vostro forno, quindi, regolatevi con i GRADI ed i TEMPI.

I salatini saranno pronti appena vedrete dorare la superficie.

Una volta cotti potete facilmente separarli e disporli su una pirofila per servirli a tavola.


 PROCEDIMENTO per il METODO FORMA CORNETTO senza l’utilizzo di formine:

Distendete la pasta sfoglia tonda, dividetela in più spicchi e farciteli a piacimento.

Arrotolate lo spicchio partendo dalla parte più larga. Chiudete bene i buchi soprattutto quelli laterali, spennellate con il latte ed infornate (tempi e gradi di cottura come sopra).




PROCEDIMENTO per il METODO VARIE FORME con l’utilizzo delle FORMINE:

Nelle varie forme di STELLA, CERCHIO, CUORE…e così via, i SALATINI sono davvero bellissimi. E’ chiaro che questo è il metodo MENO VELOCE.

Comunque è pur sempre un metodo semplicissimo. Basterà che realizziate con le formine 2 forme di pasta sfoglia esattamente uguali.

Quindi 2 stelle, 2 cuori, 2 cerchi…e così via. La parte sotto la farcite e l’altra la utilizzate per chiudere.

Anche qui spennellate con il latte ed infornate (tempi e gradi di cottura come sopra).


Non mi rimane che augurarvi TANTI SALATINI DIVERSI in pochi passaggi a tutti! :-)
unospicchiodimelone

martedì 5 febbraio 2019

PLUMCAKE PERE e CIOCCOLATO - SENZA LATTOSIO e SENZA BURRO


Il PLUMCAKE PERE e CIOCCOLATO è uno dei dolci più buono in assoluto! :-) Il connubio PERE e CIOCCOLATO è, senza ombra di dubbio, appurato e confermato.

Però, questo PLUMCAKE è SENZA LATTOSIO e SENZA BURRO, quindi è perfetto per chi conduce un’alimentazione sana, equilibrata, attenta…e, per chi ahimè, è intollerante al latte.

Come surrogato del latte NON ho utilizzato un latte vegetale ma…il semplice succo delle PERE sciroppate.

Sì, perché per fare questo plumcake senza lattosio ho utilizzato le PERE SCIROPPATE.

Non avendo il burro e/o altri grassi (come il latte), questo PLUMCAKE non sarà CLASSICAMENTE morbido…sarà soffice, quello sì, ma non avrà quella consistenza tipica del plumcake al latte e yogurt…CI STA! :-)

Ma chi lo dice che questo plumcake non è buono??? E’ semplicemente alternativo! :-) Io, per esempio, non vedevo l’ora che arrivasse il momento della colazione…ahah!

Una fetta di PLUMCAKE PERE e CIOCCOLATO pucciato nel tè…è un qualcosa di favoloso.


Per me, iniziare la giornata così, è veramente il TOP. Peccato non poterlo fare sempre.

Per fare questo plumcake ho semplicemente utilizzato come base la mia ricetta del PLUMCAKE ALLO YOGURT senza burro (vi lascio QUI la RICETTA) e ho fatto qualche piccola modifica che, per l’appunto, ora vi dico.



INGREDIENTI

250 g di farina macinata a pietra tipo 1
50/60 g di gocce di cioccolato fondente
200 g di ZUCCHERO di CANNA INTEGRALE
3 UOVA (a temperatura ambiente)
1 latta di pere sciroppate (vi serviranno i 230 g di pere sgocciolate e mezzo bicchiere di sciroppo)
mezza bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio da cucina di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale
q.b. di zucchero a velo


PROCEDIMENTO

Preriscaldate il forno a 180/200°C statico. Dipende sempre da QUANTO RISCALDA il VOSTRO FORNO.

Dividete le PERE dal loro liquido, quindi prendete un colino e scolate il tutto. Mantenete, però, lo sciroppo in un bicchiere poiché lo utilizzeremo nell’impasto.

Prendete la classica teglia da PLUMCAKE, mettete la carta da forno e disponete le PERE SCIROPPATE SGOCCIOLATE al suo interno.

In un contenitore, aggiungete le uova con lo zucchero e mescolate.

L’utilizzo della frusta (elettrica o meno) potete anche evitarla; viene benissimo anche se utilizzate una classica spatola di silicone alimentare per dolci.

Poi, gradatamente e sempre mescolando, aggiungete la farina setacciata, il lievito per dolci, il mezzo bicchiere di sciroppo, il pizzico di sale ed il cucchiaio d’olio.


Il composto del plumcake risulterà semi liquido ed omogeneo. E' bruno poiché avete utilizzato lo zucchero integrale di canna.

Infornate per circa 55/60 minuti.

Ecco che poi arriva la fatidica PROVA STECCHINO! Se lo stecchino, dopo averlo affossato nella parte centrale del vostro plumcake, sarà completamente pulito allora sarà pronto.

Io, normalmente, lo lascio riposare in forno SPENTO un’altra oretta almeno.


Ecco che ora potete finalmente tagliarlo e gustarvelo a COLAZIONE o MERENDA.


Siccome è SENZA LATTOSIO questo PLUMCAKE è adattissimo agli intolleranti, però vi ricordo che la sua consistenza non sarà certo paragonabile a quella del classico plumcake.

Infatti, questo PLUMCAKE PERE e CIOCCOLATO è perfetto per essere PUCCIATO in una meravigliosa tazza di tè!


Non mi rimane che augurare a tutti…BUONA FETTA di PLUMCAKE…SENZA LATTOSIO!
unospicchiodimelone