giovedì 30 marzo 2017

CHIA PUDDING Il Budino di SEMI di CHIA

Il CHIA PUDDING è il Budino di SEMI di CHIA. Ma cosa sono questi famosi SEMI di CHIA?

I semi di chia sono, appunto, dei semi della pianta di CHIA (Salvia hispanica) originaria del Messico-Guatemala.

Questi semi racchiudono innumerevoli proprietà benefiche tra cui: un'alta concentrazione di CALCIO, di OMEGA 3 e OMEGA 6 (due grassi insaturi davvero importanti).

I grassi insaturi, a differenza di quelli saturi (es. quelli contenuti nel burro animale) fungono da spazzini per il nostro sangue, poiché si caricano del colesterolo cattivo e lo espellono dal nostro organismo.

Come sapore, ahimè, i SEMI di CHIA non sanno da molto, ma utilizzati nella preparazione del PUDDING sono fenomenali!



Una volta a contatto con una parte liquida (esempio latte) o semiliquida (es. yogurt) i semi di chia inizieranno ad imbibirsi e, dunque, a gonfiarsi!

Mangiare il CHIA PUDDING in un momento importante come la colazione è davvero salutare: ci daranno un grande senso di sazietà e stimoleranno il nostro intestino a spurgare tutte le scorie; insomma è davvero un TOCCASANA!

Esistono tanti modi per fare questo famoso BUDINO vegetale; io ve lo consiglio così:

INGREDIENTI

1 vasetto di yogurt (intero, magro, bianco, alla frutta....come preferite)
2-3 cucchiaini di semi di chia
miele (se, per esempio, lo yogurt non è zuccherato)
cereali
frutta fresca

PROCEDIMENTO

Abitualmente, io preparo la base del CHIA PUDDING alla sera: ovvero unisco lo yogurt ai semi. Perché la sera? Così do il tempo ai semi di assorbire il liquido necessario per gonfiarsi.



Poi, la mattina, aggiungo il resto degli ingredienti: miele, cereali, frutta fresca...




...anche i fiori! Ahah! Esistono in commercio i fiori commestibili...io quando li trovo non resisto e li acquisto! Peccato non sia facile reperirli!


    P.S. Un piccolo consiglio per un altro utilizzo: tostate i semi di chia sulla pentola antiaderente per qualche minuto; lasciateli raffreddare ed aggiungeteli in insalata! Sono super croccanti e daranno un sapore diverso alla vostra insalata!

Non mi rimane che augurarvi...un BUON MOMENTO HEALTHY...ma anche goloso! :-)



unospicchiodimelone!

martedì 28 marzo 2017

FOOD PHOTOGRAPHY Consigli per postare su INSTAGRAM

La FOOD PHOTOGRAPHY è un mondo ampio nel quale ci si scontra e si incontra con numerosi stili e metodi.

Non esiste, dunque, un modo migliore od uno stile superiore. Ognuno ha la sua arte, la sua macchina fotografica (o telefono) ed ognuno ha il suo modo di vedere le cose.

Certamente, però, esistono dei piccoli trucchi...o meglio, delle piccole strategie che uno può decidere di adottare soprattutto se fa FOOD PHOTOGRAPHY su INSTAGRAM.

INSTAGRAM è sinonimo di foto, di immagine. Un'immagine bella viene visualizzata, si piglia il suo bel like e, a volte, aiuta ad aumentare il numero dei followers.

Poi, per questo aumento c'è tutta un'altra storia, ma ne parleremo più avanti.

Ora, mi piacerebbe focalizzare l'attenzione sulla FOOD PHOTOGRAPHY per un social che continua a spopolare sempre più.

Io ho ancora tanto da imparare (non a caso sto andando anche ad un corso di fotografia) però da quando ho adottato certi stratagemmi vi confesso che:
1) ci metto meno tempo ad avere un'immagine buona;
2) l'apprezzamento nei confronti del mio account è aumentato! :-)

Ho approfittato della presenza di ELISA, una fotografa che ama, in particolare, immortalare le famiglie, quei momenti che a volte sembrano infiniti ma poi ti giri e non esistono più.

ELISA ART PHOTO (trovate il link della sua pagina cliccando QUI) ha immortalato, però, anche i momenti veri che esistono dietro al mondo del blogger...in questo caso, il food blogger: una food blogger anche un po' mamma dato che, come vedete, sbucano le teste, le mani o i ciucci dei miei figli! Ahah!



Creare un piatto, una ricetta, postarla, condividerla e ricondividerla è “fatica”. Una fatica sana, certo, perché normalmente chi fa questo “mestiere” ama farlo.

Detto questo, volevo sottolineare con voi l'importanza di una BASE su cui fotografare: quindi un piatto ed un supporto.



Il PIATTO può essere bianco, nero o colorato...ma farà la differenza! Il SUPPORTO può essere un tavolo da cucina, un pannello di legno bianco, invecchiato o nero...ma farà la differenza!

Vi consiglio, pertanto, di fare delle prove con lo STESSO SOGGETTO: cambiate il piatto, cambiate il supporto...poi vedete!



Altra cosa IMPORTANTISSIMA...se non BASILARE è la LUMINOSITA'! Cercate di capire QUALE ESPOSIZIONE ALLA LUCE AVETE: è meglio fotografare la mattina, la sera o è indifferente?

Spesso aiuta avvicinarsi alla finestra e, normalmente, meglio non farlo quando avete il sole che vi entra a picco dalla finestra!



Vi consiglio sempre di fare delle prove.

A volte, però, dovete fare una foto ma manca la LUCE, oppure volete postare una foto fatta l'anno precedente, quando ancora non avevate perfezionato certe tecniche.

Ecco, allora, che torna comodo l'applicazione che ha internamente INSTAGRAM, ovvero la possibilità di MODIFICARE le FOTO.

Qui, vi riporto un esempio di una foto scura che ho semplicemente reso più LUMINOSA aumentando la LUMINOSITA' una volta caricata la foto in INSTAGRAM.



Un ultimo consiglio: tagliate la foto con il quadrante largo e lungo e non basso e stretto...ovvero...ABITUATEVI a FOTOGRAFARE in VERTICALE; parlo per chi punta, in particolare, al mondo di INSTAGRAM: un social pensato con la FORMA del CELLULARE e non del COMPUTER! :-)

Spero che tutto questo, forse per alcuni molto banale, possa essere d'aiuto a qualche collega: per me non esiste RIVALITA' ma esiste CONDIVISIONE e COLLABORAZIONE.



Un buon MOMENTO da FOOD PHOTOGRAPHY per INSTAGRAM a TUTTI!

unospicchiodimelone!

giovedì 23 marzo 2017

TENERINA al CIOCCOLATO Senza Farina e Senza Burro

La TENERINA al CIOCCOLATO Senza Farina e Senza Burro è una torta golosissima dal cuore morbido.

Questa “TENERINA SENZA” è la rivisitazione di una ricetta tipica ferrarese che, ovviamente, mi ha dato una ragazza ferrarese.

L'ho provata subito perché è una ricetta COMODISSIMA da fare, nel senso che non bisogna pesare niente!

Infatti Elisa, la ragazza ferrarese che mi ha passato la ricetta, prepara questa deliziosa torta regolandosi ad occhio e con l'aiuto del cucchiaio!

Io, che ormai ho bandito il burro, l'ho voluta provare SENZA BURRO e, dato che non avevo la farina adatta, l'ho provata SENZA FARINA! Ahah!

Devo dire che il risultato è stato sorprendente...sennò non sarei qui a parlarvene!

Come surrogato del burro ho utilizzato il BURRO DI CACAO! Mai usato? E' favoloso! Lo trovate normalmente in forma di “pepite” nei supermercati bio.



Come surrogato della farina ho usato il CACAO AMARO in polvere! :-)

E' chiaro che questa tenerina è imparagonabile alla tenerina ORIGINAL con tanto di burro e farina! Però, se anche voi avete voglia di mangiare una fetta in un più con un senso in colpa in meno (ahah), allora dovete provare questa ricetta! :-)

Ah! SOTTOLINEO che la difficoltà della tenerina (ORIGINAL e NON) è la cottura! E' importante conoscere bene il proprio forno e regolarsi di conseguenza per la cottura!

Comunque, mal che vada, mangerete una tenerina dal cuore poco tenerino...ma il sapore sarà comunque strepitoso! :-)

INGREDIENTI

3 uova
3 cucchiai pieni di zucchero di canna integrale
3 cucchiai rasi di cacao amaro
2 quadrati cioccolato fondente (ovvero 200 grammi)
circa 50 g di burro di cacao (potete andare tranquillamente ad occhio)

PROCEDIMENTO

Sciogliete a bagnomaria i due quadrati di cioccolato.

Separate i tuorli dagli albumi. Gli albumi, andranno montati a neve.

Ai tuorli aggiungete lo zucchero ed il cacao (setacciato) e montate bene il tutto con l'aiuto delle fruste elettriche.



Nel frattempo, il cioccolato si sarà sciolto e, dunque, potete aggiungere il burro di cacao e mescolate bene.

Accendete il forno e lo portate a 180°C (200°C se riscalda poco).

Mentre lasciate raffreddare il cioccolato sciolto, montate molto bene a neve gli albumi. Quindi, tornate ad armarvi di fruste elettriche e create una vera e propria nuvola che andrete ad aggiungere alla miscela con i tuorli.

Una volta raffreddato, aggiungete la miscela di cioccolato e burro di cacao e mescolate molto bene.



Riempite la teglia classica da torta ed infornate per circa 20-30 minuti.



Il mio forno è solo statico, quindi non so come viene con la cottura ventilata, però si può provare!

Come vi dicevo, la difficoltà è nel fare una sorta di crosticina fuori ed il cuore morbido...ma non crudo!



Se non vi viene al primo colpo...non preoccupatevi...vi verrà al secondo! E poi, così, avete la scusa buona per fare un'altra torta, dico bene??? Ahah!



Buona TENERINA a tutti! :-)


unospicchiodimelone

martedì 21 marzo 2017

ACQUA AROMATIZZATA DETOX con FRUTTI ROSSI ZENZERO e LIMONE

L' ACQUA AROMATIZZATA DETOX con FRUTTI ROSSI, ZENZERO e LIMONE è una bevanda fresca e profumata, perfetta per stimolare la VOGLIA di BERE ACQUA.

L'importanza di bere acqua, ormai, è risaputo ma non sempre ci viene voglia di bere, soprattutto se facciamo dei lavori che non richiedono la forza fisica e, dunque, la necessità di bere.

L'ACQUA AROMATIZZATA è un'ottima soluzione! E' coloratissima e sprigiona un sacco di profumo...oltre che di gusto! Viene proprio voglia di bere acqua!



E', inoltre, facilissima e velocissima da preparare; però, per gustarla al meglio, è importante preparare l'acqua aromatizzata almeno 8-10 ore prima (perfetto, quindi, organizzarsi la sera per la mattina).

Ogni giorno potete creare combinazioni diverse e, dunque, bervi un'acqua dal sapore diverso.

Anzi, è perfetto non “sintonizzarsi” sempre su uno stesso prodotto, ma VARIARE, VARIARE e VARIARE.

Ho scelto i FRUTTI ROSSI (fragole, lamponi, ribes e mirtilli...anche se sono più bruni che rossi...ahah) perché li amo e sono ricchissimi di proprietà benefiche.

Ho scelto di aggiungere lo ZENZERO per la sua nota piccante ed il LIMONE per il suo succo disinfettante.

I frutti rossi ci stimolano tantissimo la circolazione e sono ricchissimi di vitamina C, come il limone.

Il limone, come lo zenzero, è un antibatterico e DETOX A TUTTO GAS: disinfetta, armonizza, depura!



Insomma...più di così???

Per fare L'ACQUA AROMATIZZATA non ci sono delle vere e proprie dosi, chiaramente più frutta e spezie mettete, più forte sarà il sapore della vostra acqua.

Vi consiglio, quindi, di regolarvi come più vi pare.


Se vi piace molto lo zenzero, per esempio, potete mettere anche 3-4 cm (per litro d'acqua) di RADICE FRESCA: la tagliate a fettine sottili così rilascerà ancora di più il suo aroma.

Ricordatevi che lo zenzero ed il limone hanno un sapore invadente rispetto ai frutti rossi; quando preparate la vostra acqua tenete in considerazione anche questo! :-)



Come vi ho già detto più volte io prediligo i prodotti BIO; quindi, soprattutto il limone, sceglietelo non trattato: solo così potrete aggiungere alla vostra acqua anche la BUCCIA, importantissima fonte di vitamine e sali minerali.

Non sempre, però, trovo i prodotti bio; infatti, in questo caso, ho aggiunto il succo di limone e non, dunque, la sua buccia.


Quindi, non vi rimane che munirvi di caraffa, acqua minerale naturale, frutta e spezie e potete iniziare a preparare questa bevanda che ci riporta con la testa all'estate! 


Lì sì che ci verrà tanta voglia di bere! Ahah!



Buona ACQUA AROMATIZZATA a tutti!

unospicchiodimelone

giovedì 16 marzo 2017

PLUMCAKE di PATATE PISELLI e SQUACQUERONE Senza Farina e Senza burro

Il PLUMCAKE di PATATE, PISELLI e SQUACQUERONE è un plumcake salato, di facile realizzazione e davvero gustosissimo!

E' un ottimo rimedio per utilizzare delle patate lesse avanzate oppure è una ricetta fantastica da portare a feste o cene, poiché è leggermente diversa dal solito.

Questo plumcake è SENZA FARINA in quanto saranno le patate a darci tutta la CONSISTENZA di cui abbiamo bisogno.

Quindi, è un PLUMCAKE ideale anche per gli intolleranti alle farine ed i vegetariani (sempre più presenti...ahah)!

Come PATATE ho scelto le PATATE MONTANARA SELENELLA. Queste patate sono caratterizzate dall'avere la buccia rossa, la polpa gialla ed il sapore intenso. Sono povere d'acqua, quindi sono perfette per la realizzazione di questo PLUMCAKE!

Come PISELLI ho utilizzato quelli surgelati, ma ormai si iniziano a trovare quelli freschi (tanto meglio)!

Come formaggio ho utilizzato lo SQUACQUERONE, tipico romagnolo! Una vera bontà! E' simile allo stracchino...se non l'avete mai assaggiato dovete farlo assolutamente! Ahah!

INGREDIENTI

3 uova
400 g di patate lesse (circa 4 patate MONTANARA SELENELLA)
100 g di piselli freschi o surgelati
50 g di parmigiano
300 g di squacquerone di Romagna
q.b. di sale fino
q.b. di pepe nero

PROCEDIMENTO

Prendete un contenitore capiente ed unite le uova al formaggio, un pochino di sale fino e di pepe.



Passate le patate nel passa patate, aggiugetene un pochino alla volta e mescolate bene.



Aggiungete i piselli e mescolate; poi aggiungete lo squacquerone e mescolate nuovamente.


Ora riempite con il composto ottenuto il vostro stampo da plumcake ed infornate (MI RACCOMANDO FORNO BEN CALDO) a 200-220°C per circa 30-45 minuti.

Il plumcake si dovrà dorare bene in superficie, ma anche cuocere all'interno, quindi fate sempre la prova stecchino!



Lasciate raffreddare un pochino giusto per riuscire a togliere il plumcake dallo stampo senza rompere tutto e servite!



Gustato caldo con lo squacquerone fuso è davvero una libidine! :-)



Buon PLUMCAKE SALATO a TUTTI! :-)

unospicchiodimelone

mercoledì 15 marzo 2017

ESTRATTO ABBRONZANTE con MANGO ANANAS e CAROTA


L'ESTRATTO ABBRONZANTE con MANGO, ANANAS e CAROTA è un ESTRATTO PIENO DI BONTA' e SALUTE!

Questa bevanda ricchissima di vitamine e sali minerali diventa una vera e propria alleata per la nostra pelle. Non solo! Ci stimolerà anche un sacco la diuresi!

Un ESTRATTO ABBRONZANTE e DIURETICO, dunque, è l'ideale in questo periodo dell'anno in cui cerchiamo di depurarci al meglio per arrivare all'estate più in forma che mai!

Io sono spesso sotto al sole (per lavoro, ma ci sono spesso) e mi proteggo sia con maglie e cappelli che con creme! La vera PROTEZIONE dai RAGGI UV, però, parte dall'interno: ovvero assimilando dei preziosi “S.O.S” per la nostra pelle.

Abbronzarsi BENE fa BENE alla pelle poiché la aiutiamo ad essere più forte ed a non invecchiare troppo.



Tutta la frutta e la verdura ARANCIO contiene il BETA CAROTENE, ovvero il PRECURSORE della VITAMINA A una grande alleata per la protezione della pelle e degli occhi. Bisogna fare attenzione, però, a non abusarne troppo!

Sì, anche quando le cose fanno bene, non bisogna eccedere! Se si abusa di vitamina A si diventa ARANCIO!

Ahah! Una volta, mia sorella, mangiò tante di quelle arance che divenne, appunto, color arancio! Noi, allarmate, andammo dal dermatologo. A lui bastarono 3 secondi. La guardò e le chiese: quante arance mangi al giorno? :-)

Quindi, bevete pure tanti litri di estratti al giorno, mangiate sempre tanta frutta e verdura, tante spezie, cercate sempre di assimilare tante vitamine e sali minerali ma...vale sempre la stessa regola...MAI ABUSARE e SEMPRE SEMPRE SEMPRE VARIARE!

INGREDIENTI

ananas fresco
mango maturo (quindi, quando è abbastanza morbido con il picciolo imbrunito)
carote

N.B. Io, quando riesco, prediligo la frutta e verdura BIO. L'ananas, tra l'altro, è un frutto (ahimè) molto “intossicato” dagli antiparassitari: quindi, meglio consumarlo una volta in meno, ma consumarlo in modo consapevole!

PROCEDIMENTO

La parte più bella del “FARE UN ESTRATTO” è che basta lavare e tagliare gli ortaggi in modo grossolano.



La parte meno simpatica è pulire l'estrattore: sì, perché i filtri si intasano con le fibre degli ortaggi. E' normale. Ed è per questo che consiglio sempre di fare molti litri di estratto: DAL MOMENTO CHE SI FA...SI FA!

Gli estratti si conservano bene anche per un paio di giorni in frigo e, se non siete gli unici a berli, finiranno in un batti baleno.

Se volete aumentare la capacità di conservazione potete sempre aggiungere un limone e dello zenzero, ovvero degli antibatterici eccezionali!



Quindi, una volta che avete la vostra frutta e verdura tagliata a pezzi la introducete nell'estrattore, accendete il motore ed il gioco è fatto!



Se avete degli ospiti potete anche aggiungere un goccio di prosecco e creare un ottimo MOMENTO APERITIVO! :-)



Buon ESTRATTO ABBRONZANTE A TUTTI! :-)



unospicchiodimelone

giovedì 9 marzo 2017

SPRITZ allo ZENZERO


Lo SPRITZ allo ZENZERO è un aperitivo leggermente alcolico, aromatico e delicato!

E' un cocktail ideale per spezzare l'arrivo della cena che, soprattutto si è in compagnia, arriva spesso tardi! :-)

Come vi ho già detto più volte, credo che l'essenziale di una buona ricetta sia avere buoni ingredienti...anche pochi, ma buoni!

Per creare uno SPRITZ come si deve, infatti, c'è bisogno di un ottimo PROSECCO, di acqua minerale frizzante o SODA e di una GIUSTA NOTA ROSSA amara e agrumata.

Ecco, allora, che per realizzare uno SPRITZ davvero SPECIALE (allo zenzero o no) è d'obbligo utilizzare L'APERITIVO 1814, una RICETTA fantastica della storica FAMIGLIA CASONI.


L'APERITIVO 1814 è un aperitivo agrodolce dal gusto ricco e rinfrescante ed è a bassa gradazione. E' perfetto per il nostro SPRITZ aromatizzato allo ZENZERO! :-) Provare per credere! :-)


INGREDIENTI (per 1 SPRITZ)

3 PARTI DI PROSECCO di qualità
2 PARTI DI APERITIVO 1814 CASONI FABBRICAZIONE LIQUORI
1 PARTE DI SODA o ACQUA MINERALE FRIZZANTE
GHIACCIOLINI alla FRUTTA :-) Perfetti quelli all'arancia!
(in alternativa ai GHIACCIOLINI potete utilizzare GHIACCIO e FETTA di ARANCIA)
Radice fresca di ZENZERO

PROCEDIMENTO

Munitevi di un bel bicchiere (anche due) ed iniziate a preparare lo SPRITZ seguendo le dosi che trovate qui sopra negli ingredienti.


Per quanto riguarda lo zenzero vi consiglio di lavarlo, di tagliarlo a fettine sottile (mantenendo anche la buccia) e di aggiungerlo all'aperitivo.

Come quantità di zenzero decidete voi in base ai vostri gusti; a me, per esempio, piace molto e, dunque, abbondo sempre! Anzi, spesso, lo zenzero lo aggiungo in SUCCO: devo dire, però, che in succo è davvero molto forte...per chi piace, insomma! :-)


E' importante che sia il prosecco, che l'aperitivo 1814, che l'acqua frizzante (o soda) siano estremamente freddi...anche se aggiungerete, poi, abbondante ghiaccio...o ghiacciolini alla frutta!

Non vi rimane che degustare questo ottimo e fresco aperitivo con qualche oliva e patatina!


Buono SPRITZ ALLO ZENZERO a tutti!



unospicchiodimelone!